Odissey Dawn: Aereo-caccia “Tornado “

Scheda
Tornado IDS
Le cose da sapere sul caccia-bombardiere
Cos’è
Il Tornado è un caccia-bombardiere bireattore, ognitempo, in grado di volare ad alta velocità con geometria variabile delle ali. E’ considerato un intercettore e bombardiere di profondità, nato dalla cooperazione tra Italia, Gran Bretagna e Germania.
E’ un aereo affidabile, veloce e molto maneggevole, grazie anche all’apertura alare ad assetto variabile. Il costo di un Tornado si aggira sui 40 miliardi di lire. L’Italia utilizza il modello Ids (Interdition/strike) biposto. E’ considerato un caccia bombardiere estremamente affidabile che ha però nelle vaste superfici “perpendicolari” un tallone d’Achille oggettivo che lo rende facilmente individuabile dai radar.
E’ già in progettazione da parte delle stesse nazioni costruttrici del Tornado un nuovo velivolo l’Eurofighter 2000, caccia bombardiere che dovrebbe prendere il volo entro il 2003.

Caratteristiche
Il Tornado IDS è lungo 16,23 metri. Ha una apertura alare variabile tra i 13,91 metri e gli 8,6 metri. L’altezza è di 5.95 metri. Il peso a vuoto è pari a 44996 lb. Il peso massimo al decollo è di 28000 kg. La velocità massima è di 2,337 km.
La struttura del caccia bombardiere è formata da tre parti: l’anteriore ospita radar, carrello, abitacolo bibosto e l’asta per il rifornimento in volo. Quella centrale: l’attacco delle ali, le prese d’aria, il carrello e il serbatoio. Quella posteriore: il motore, l’aerofreno e il gancio d’arresto.
Ideato in maniera tale da consentire una manutenzione estremamente rapida (il cambio di un motore è operabile in meno di 2 ore) il Tornado si caratterizza principalmente per la geometria variabile delle ali che gli consente un’alta velocità, soprattutto a bassa quota ed atterraggi su piste molto corte.
In caso d’emergenza i piloti possono eiettarsi tramite due seggioloni Martin-Baker Mk-10A, che consentono agli occupanti di lasciare il caccia in pochi secondi, sfruttando traiettorie diverse per evitare collisioni (meccanismo che salvò la vita nel Golfo ai due nostri piloti Cocciolone e Bellini). Due Turbo RB199-34Rdella Turbo Union con postbruciatori per una spinta di 16,800 lb ciascuno garantiscono la propulzione. 
Armamento e sistemi elettronici
Il Tornado Ids è equipaggiato con due cannoni Mauser BK27 da 27 mm con 180 colpi e missili aria-aria a breve raggio Aim-9l “sidewinder”. Otto le tonnellate di missili e bombe, sulla fusoliera e le ali, che, in assetto d’attacco, possone essere trasportate.
Punto di forza del Tornado rimane però la capacità di volare a basse quote mantendendo un’elevata velocità. Cosa possibile oltre che alla struttura variabile delle ali anche dalla tecnocologia di bordo: merito del radar di tipo terrain following realizzato dalla Texas Instruments che acquisisce dati da altri sistemi avionici consentendo al Tornado di effettuare voli anche in condizioni meteo pessime e bassissima visibilità.
Tra gli altri sistemi elettronici il radar Marconi-Elliot Foxhunter che aggancia aerei ostili ad una distanza di 160Km, l’Ocams (Onboard Control and Monitoring System), un sistema che individua guasti di vario genere durante il volo, anti-radar Alarm, anti-nave Kormorean/Sea Eagle, distributori di sub munizioni Jp-233.

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

2 Responses to Odissey Dawn: Aereo-caccia “Tornado “

  1. Giuliano 14/11/2011 at 22:48

    Questo non e’ un Tornado. E’ un F18.
    Ciao

    Rispondi
    • gabriele
      gabriele 15/11/2011 at 22:34

      grazie!!!!!!!!!!! ho cambiato la foto. ciao

      Rispondi

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *