Finale Champions League 2011. Anticipazioni e formazioni

Finale di Champions League, la partita che assegna la “vecchia coppa dei Campioni, la più ambita, si giocherà nel Nuovo stadio di Wembley, il più costoso della storia, tra Barcellona e Manchester. Come nel 2009, quando vinsero i blaugrana. Wembley porta bene a entrambe le formazioni, che qui vinsero la loro prima Champions League.

Ci siamo, i cancelli di Wembley stanno per aprirsi e sta per essere assegnata la Champions League 2011. Nemmeno il vulcano islandese Grimsvotn ha fermato i tifosi del Barcellona e tanto meno quelli del Manchester. Il nuovo Stadio di Wembley, nell’omonimo sobborgo di Londra, è l’impianto che sostituisce lo storico Wembley Stadium, demolito nel 2003. Completato nel 2007 con la spesa record di 757 milioni di sterline, il nuovo è lo stadio più costoso mai costruito.


Può ospitare fino a 90 mila spettatori, tutti con posto a sedere. È il secondo stadio per capienza in tutta Europa dopo il Camp Nou di Barcellona. Fu inaugurato nel 2007 da una partita che vedeva in campo le formazioni Under 21 di Italia e Inghilterra. Finì 3-3 con tripletta del giovane Pazzini. Dopo aver ospitato la finale di FA Cup di quello stesso anno oggi sarà il palcoscenico della finale di Champions League, revival dell’edizione 2009 che vide Barcellona e Manchester Utd affrontarsi all’Olimpico di Roma. Allora vinsero i blaugrana di Guardiola, all’esordio in panchina proprio quell’anno.

Wembley, un nome che evoca piacevoli ricordi alle due formazioni, che infatti vinsero la loro prima Champions League nel vecchio stadio. Allora si chiamava ancora Coppa dei Campioni. Era il 1968 quando il Manchester battè in finale il Benfica di Eusébio. Tra le fila degli inglesi c’erano i miti Bobby Charlton e George Best. Per vedere alzare la coppa dalle grandi orecchie al Barcellona bisogna correre  indietro fino al 1992. A farne le spese la Sampdoria di Roberto Mancini, sconfitta da un gol nei tempi supplementari di Ronald Koeman. Ma questa è un’altra storia.

Ecco le probabili formazioni:

Barcellona (4-3-3): Valdez; Dani Alves, Piquè, Pujol, Adriano; Xavi, Iniesta, Busquets; Pedro, Messi, Villa. A disposizione Olazabal, Milito,Abidal, Keita, Mascherano, Afellay, Bojan e Maxwell. All.Guardiola

Manchester United (4-4-2): Van der Sar; Evra, Vidic, Ferdinand, Fabio; Carrick, Valencia, Giggs, Nani; Rooney, Hernandez. A.disposizione Kuszczak,  Smalling, Rafael, Park, Scholes, Owen, Berbatov All.Ferguson

 



Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments